a
Logo Roma Comunica

Flutter: La nuova frontiera dello sviluppo

15 Nov 2022 | Blog

Il mondo dell’informatica è in continua ed inarrestabile evoluzione, rimanere indietro rispetto ai nuovi trend potrebbe far la differenza tra un’azienda in salute ed una in crisi.

Negli ultimi anni una tecnologia sta spopolando in tutto il mondo, in particolar modo per lo sviluppo mobile.

Si chiama di Flutter, un framework open-source sviluppato direttamente da Google, e che inizia ad espandersi finalmente anche in Italia.

Flutter: Cos’è?

Flutter è un framework open-source sviluppato da Google inizialmente per Android, arrivano poi ad essere in grado di sviluppare stabilmente applicazioni multi-piattaforma (Android, iOS, Windows, macOS, Linux, Web).

La sua potenza sta nel creare applicazioni native sia in Android che in iOS da una singola codebase, e nelle ultime versioni anche su Web e Desktop. In parole povere, possiamo realizzare una applicazione per tutte queste piattaforme con una singola base di codice!

A livello tecnico la sua natura nativa deriva da un substrato scritto in C/C++ (chiamata Flutter Engine) ed uno strato scritto in Dart, il linguaggio scritto da Google.

Nella immagine seguente possiamo vederne nel dettaglio la struttura:

flutter struttura
Flutter si struttura in 3 livelli:
  • Embedded: Il primo livello è quello che consente di far girare l’applicazione su qualsiasi sistema operativo, essendo scritto nel linguaggio di programmazione appropriato per la piattaforma in cui si sviluppa (come Java e C++ per Android, Objective-C/Objective-C++ per iOS e macOS, e C++ per Windows e Linux)
  • Flutter Engine: è il core di Flutter scritto interamente in C/C++, si occupa di fornire supporto a basso livello per il rendering dei widget dell’app Flutter. L’Engine è esposto al primo livello (Framework) attraverso la libreria dart:iu.
  • Framework (Dart): è un linguaggio ad oggetti strutturato e flessibile creato da Google, lavora a stretto contatto con il Flutter Engine con il quale è in grado di fornire la funzione di “Hot-Reload”, consentendo di iniettare immediatamente nell’applicazione ogni modifica del codice in modo da visualizzare all’istante i cambiamenti senza bisogno di un riavvio completo.

Cosa vuol dire tutto ciò? Perché sembra così rivoluzionario ed ha avuto questo successo immediato?

Flutter: Quali vantaggi offre?

La prima versione stabile di Flutter è stata pubblicata a dicembre 2018, e nel corso di nemmeno quattro anni ha già ottenuto un successo enorme, come possiamo vedere nell’immagine in basso il grafico su Google Trend ci mostra il tasso di ricerca rispetto ai suoi diretti competitor nel corso dell’ultimo anno.

flutter trend RomaComunicaWeb
Flutter: La nuova frontiera dello sviluppo 3 RomaComunicaWeb

Risulta estremamente evidente la sua crescente popolarità, ma ora proviamo ad accennare i motivo per cui secondo noi sta diventando il futuro dello sviluppo.

  • Singola codebase: avere la possibilità di scrivere una volta sola il codice che poi risulterà nativo su tutte le altre piattaforme è una vantaggio quasi incalcolabile, sia a livello tecnico che a livello di costi per le aziende che ora non avranno bisogno di due distinti team per lo sviluppo mobile.
  • Hot-Reload: Permettendo di osservare istantaneamente le modifiche al codice, consente agli sviluppatori di avere maggiori performance di sviluppo e tempi più snelli anche di debugging. 
  • Ricco di widget: Di base Flutter è un gigantesco widget costituito di altri widget. Questa struttura risulta perfetta per la programmazione ad oggetti nello sviluppo della UI (User Interface). Ogni widget è altamente modificabile e può essere tanto una classe quanto una funzione.
  • Dart: Il linguaggio in cui è costruito Flutter è molto flessibile, simile al noto Java per molte funzioni e con una curva di apprendimento leggera.
  • Google: Il solo fatto di essere di proprietà di Google ed avere garantito il suo supporto perenne è una garanzia per il futuro del framework, che in ogni caso ha una forte community in cui poter imparare e scambiare opinioni.

Flutter: Primi passi e come installarlo

Se vuoi iniziare ad utilizzare Flutter ti consigliamo di seguire dettagliatamente la documentazione ufficiale ma intanto possiamo offrirti i requisiti di base:

Roma Comunica – Agenzia Web Roma
Via dei Carraresi 12– 00164 Roma
📱327.3103225
📞339.4642099
📧info@romacomunicaweb.it Seguici anche sui principali social network!@romacomunicaweb
Roma Comunica – Agenzia Web

Non rimanere indietro, richiedi subito il tuo preventivo

Richiedi subito il
Contatto Gratuito con un nostro consulente

Compila il modulo e verrai ricontattato entro 24 ore lavorative*

Consenso

*solitamente rispondiamo in un paio di ore, ma ci riserviamo un margine per processare adeguatamente la tua richiesta.

Articoli correlati

realizzare un sito web

Realizzare un sito web i nostri servizi

Realizzare un sito web oggi non è più solo una questione di tecnica informatica. Si tratta ormai di strumenti fondamentali che la maggior parte delle imprese utilizza per esprimere il proprio marchio online e creare connessioni durature con la propria clientela. Che...
Plugin per WordPress

7 Plugin per WordPress

I plugin per WordPress sono come le app per il telefono. Puoi scaricarle oppure acquistarle e servono ad aggiungere funzionalità al tuo WordPress. Questi strumenti sono davvero utili perché ti permettono di migliorare significativamente il tuo sito senza toccare una...
La laurea non è più essenziale per le top aziende

La laurea non è più essenziale per le top aziende

Per causa della carenza di personale che si sta riscontrando in questo periodo la laurea non è più essenziale per le top aziende, che ora sembrano più interessate ad esperienza e capacità più che al titolo di studio. Grandi aziende come Google, Ibm e Delta hanno...