a
Logo Roma Comunica

LINK BUILDING

SEO

POSIZIONAMENTO

EXTERNAL LINKS

TRUST

ANCHOR TEXT

Link Building

La link building è una tecnica Seo volta ad incrementare il numero e la qualità dei link in ingresso. Contribuisce ad aumentare sia il “valore” di un dominio che, eventualmente, il posizionamento su Google di alcune pagine di quel dominio.

Ricevere un link da un altro sito significa ottenere un segnale di trust, perché è come se quella pagina comunicasse al motore di ricerca che noi meritiamo fiducia, guadagnando autorevolezza ai suoi occhi e, come conseguenza, anche per i lettori e gli utenti.

Come tutte le tecniche per poterla sfruttare al meglio è necessario conoscerla.

Negli ultimi anni Google ha penalizzato moltissimi siti che hanno ottenuto link in maniera non nsturale, anche per questo oggi è più corretto parlare di Link Earning.

L’obiettivo è quello di ottenere link senza sforzo offrendo agli utenti contenuti utili da linkare.

LINK BUILDING RomaComunicaWeb

Tecniche di Link Building

Le infografiche sono ottimi strumenti di web marketing, realizzati per riassumere in una grafica dati e informazioni con lo scopo di renderli di facile lettura e piacevoli alla vista dell’utente. Se diffuse e condivise potrebbero aiutare ad essere citati e linkati nel contenuto del sito ospitante.

Il guest post è un post che un autore decide di pubblicare, non sul proprio sito web ma su quello di un blogger più famoso o rilevante nel settore. In cambio chi ospita il post può concedere all’autore la possibilità di inserire link di rimando al proprio sito web.

Il tuo sito web come è messo a link building?

link building 2

TIPOLOGIE DI LINK

La link building racchiude diverse tipologie di link:

Link di altissima qualità hanno un posizionamento stabile e mostrano un margine di crescita.

Link di alta qualità: Hanno un buon punteggio di zoom autority

Poi ci sono i link di bassa qualità e di bassissima qualità che come si può intuire sarebbero da evitare.

Come fare correttamente Link Bulding?

La strategia corretta è l’analisi della qualità dei backlink ricevuti, con una classificazione dei siti che va da “bassissima” ad “altissima” qualità sulla base proprio della Zoom Authority, mentre una funzionalità che serve a tenere sotto controllo le attività dei rivali è la backlink competitor, che effettua il monitoraggio delle strategie realizzate appunto da siti concorrenziali.

Fondamentale è la ricerca di “link partner” e “link settore“, vale a dire di siti da cui sarebbe ottimale riuscire a ottenere un link in uscita verso il nostro sito.

Altri valori da tenere sotto controllo sono “Aumento backlink ultimo anno” (che segnala appunto l’incremento di riferimenti nell’anno solare), “Aumento referring domains” e “Velocità acquisizione Link”, così come da monitorare strategicamente sono la posizione dei backlink (ovvero se si tratta di link da homepage o da pagine interne) e la geolocalizzazione dei riferimenti, mentre andando più nel dettaglio si possono ottenere informazioni sulle anchor text utilizzate e sulle pagine più linkate.

TIPOLOGIE DI LINK

La link building racchiude diverse tipologie di link:

Link di altissima qualità hanno un posizionamento stabile e mostrano un margine di crescita.

Link di alta qualità: Hanno un buon punteggio di zoom autority

Poi ci sono i link di bassa qualità e di bassissima qualità che come si può intuire sarebbero da evitare.

Come fare correttamente Link Bulding?

La strategia corretta è l’analisi della qualità dei backlink ricevuti, con una classificazione dei siti che va da “bassissima” ad “altissima” qualità sulla base proprio della Zoom Authority, mentre una funzionalità che serve a tenere sotto controllo le attività dei rivali è la backlink competitor, che effettua il monitoraggio delle strategie realizzate appunto da siti concorrenziali.

Fondamentale è la ricerca di “link partner” e “link settore“, vale a dire di siti da cui sarebbe ottimale riuscire a ottenere un link in uscita verso il nostro sito.

Altri valori da tenere sotto controllo sono “Aumento backlink ultimo anno” (che segnala appunto l’incremento di riferimenti nell’anno solare), “Aumento referring domains” e “Velocità acquisizione Link”, così come da monitorare strategicamente sono la posizione dei backlink (ovvero se si tratta di link da homepage o da pagine interne) e la geolocalizzazione dei riferimenti, mentre andando più nel dettaglio si possono ottenere informazioni sulle anchor text utilizzate e sulle pagine più linkate.

link building 2

Richiedi subito il
Contatto Gratuito con un nostro consulente

Compila il modulo e verrai ricontattato entro 24 ore lavorative*

Consenso

*solitamente rispondiamo in un paio di ore, ma ci riserviamo un margine per processare adeguatamente la tua richiesta.